rimozione-processionaria

processionaria

eliminazione-processionaria

  • 1
  • 2
  • 3

RIMOZIONE PROCESSIONARIA

La Processionaria del Pino (Thaumetopoea pityocampa) è un insetto dell’ordine dei lepidotteri.
È un insetto altamente distruttivo per le pinete poiché le priva di parte del fogliame, compromettendone così il ciclo vitale.
La larva è dotata di peli irritanti per l’uomo, i gruppi di larve si spostano quasi sempre in fila indiana e si compattano quando raggiungono il loro nido bianco di seta che viene usato per rideporre le uova.
Allo stato adulto, come molte falene possono emettere se minacciate un liquido giallastro molto irritante.

I possibili danni all’uomo vanno da eritemi fortemente pruriginosi fino a conseguenze più gravi quando i peli giungono a contatto con occhi naso e bocca provocando anche danni alle vie respiratorie, proprio per questo in Italia dal 1998 la lotta a questo insetto è obbligatoria.

Secondo le recenti modifiche al D.M. del 30 Ottobre 2007, se il proprietario della pianta non comunica la presenza dei nidi di processionaria al corpo forestale o al servizio fitosanitario regionale la sanzione è di 50 € per albero, se il nido è stato segnalato, ma non viene rimosso l’importo della sanzione è di 1000 € per albero.

Leggi il testo esteso del Decreto Ministeriale - Disposizioni per la lotta obbligatoria contro la processionaria del pino Traumatocampa (Thaumetopoea) pityocampa